Esame del capello e l’iter tunnel per guida in stato di ebrezza – Quello che dovete sapere e…

MotorAge.it Redazione

Redazione del Magazine MotorAge New Generation. Tutto su auto, moto e motori.

Potrebbero interessarti anche...

33 Risposte

  1. Mi sembra un incubo…

  2. Carla RighiCarla Righi ha detto:

    Indispensabile molta attenzione…

  3. La storia infinita… Per molti peró è giusto che sia così!

  4. Anna ArrivaAnna Arriva ha detto:

    Nella situazione attuale vince lo sdegno. Troppe morti impunite. Ma bisogna stare attenti a non fare di ogni erba un fascio…

  5. Mauro MusellaMauro Musella ha detto:

    a me prima devono trovare il capello

    • Manuela ha detto:

      Occhio! Se non hai i capelli il controllo verrà fatto di peli di ascelle e/o peli pubici che crescono più lentamente x cui hannopiù presenza di tracce di alcol .

  6. Francesco ha detto:

    Ma l’esame del capello viene effettuato la prima volta dopo il ritiro della patente o anche nelle volte successive?
    Perche’ in rete esiste una tabella recente che indica che il test ETG viene effettuato solo la prima volta…successivamente no.
    Attendo un vostro parere..posso anche mostrarvi la tabella e l’articolo se si puo’.
    grazie mille

    • Fabrizio Romano ha detto:

      L’esame (fino all’anno scorso era del sangue, ora del capello ovunque) viene richiesto a ogni scadenza del rilascio di idoneità alla guida. Dopo il ritiro della patente le scadenze per la visita alla Commissiome Medica sono: sei mesi ; poi un anno ; poi due anni . Nella maggior parte dei casi finisce qui. Se il tasso alcolemico del primo esame (ciò che ha provocato il ritiro) era elevato (più del doppio tollerato) e ha avuto come conseguenza un incidente con feriti, può essere che venga richiesto uno step in più, a cinque anni. Ora funziona così. Spero di esserti stato utile.

    • Alessandro Fossa ha detto:

      effettivamente a me il capello l’hanno fatto al primo richiamo e pur essendo risultato positivo , dopo i 6 mesi di non idoneità hanno richiesto solo le urine. Non so però se si tratti di un loro errore . Riscontri ?

    • Alessandro Fossa ha detto:

      dove la trovo la tabella ?

    • Luigi Bonuomo ha detto:

      Esami puliti e negativi, ma il capello positivo, ti ridanno la patente?

      • Luigi Bonuomo ha detto:

        Esami puliti e negativi, ma il capello positivo, ti ridanno la patente?

        • Luigi Bonuomo ha detto:

          Il giudice di Pace ha ordinato l’immediata restituzione della patente con udienza con la prefettura il 29 Novembre, prima però devo avere il pass dalla prefettura per andare alla motorizzazione a ritirare la mia patente nonostante all’ASL ho appuntamento il5 Settembre, ma mi ridaranno la patente immediatamente come dice il giudice di pace?

  7. Lorenzo ha detto:

    Se sul verbale della prefettura non ci sono cenni relativi alle analisi (sospensione patente per 0.65mg/l) significa che non sono previste? Mi manca un mese alla fine della sospensione…

    • Fabrizio Romano ha detto:

      Lorenzo, se non hai avviato alcuna azione per la legge hai accettato l’atto prefettizio, cioè la sospensione della patente. Sei tu che, se ritieni, devi ricorrere contro il verbale. Serve un avvocato che porti avanti il ricorso all’atto sospensivo. Se il Giudice di Pace accetta il ricorso allora, con la documentazione devi metterti nelle mani dell’ASL e sottoporti ai controlli periodici che ti indicano. Ma se ti manca un mese, non so se ne valga la pena. Intanto, però, ti ridanno la patente fino all’esame successivo.

  8. Luca ha detto:

    Io o smesso per 4 mesi14 giorni 3 centimetri 3 mesi ma me ne anno tolti 5 centimetri il controllo del etg partono dalla radice oppure dalla punta sarò negativo?

    • Fabrizio Romano ha detto:

      3 cm è lo standard per eseguire l’esame (ma potrebbe bastare 1,5). I capelli non vengono strappati ma tagliati (quindi niente bulbo). Partono dal basso. Dopo quattro mesi e mezzo potresti essere tranquillo, poi dipende anche dalle modalità e velocità di assorbimento dell’alcol personali. Speriamo l’articolo sia stato utile
      MotorAge.it

      • Luca ha detto:

        Mi hanno trovato positivo dopo 4 mesi 14 giorni cup of 44 quanto ci impiego a levarmelo mandato ancora tre mesi di

        • Fabrizio Romano ha detto:

          Se una persona entra in quell’iter non viene più considerato persona normale. Praticamente neanche brindisi per il compleanno e scordarsi l’apertivo. Devi avere pazienza e uscirne fuori. Certo che 4 mesi… hai il metabolismo lungo. Strano

  9. Mattia ha detto:

    Buonasera.Per favore io vorrei tanto sapere..essendo al terzo ed ultimo rinnovo ed avendo sempre fatto l’esame del sangue faro’ quello anche per l’ultimo rinnovo o dovrò’ fare il capello?Legalmente e a rigor di logica il capello dovrebbe essere per le infrazioni successive alla nuova norma credo.Grazie anticipatamente!!

    • Fabrizio Romano ha detto:

      Ciao Mattia,
      sappiamo per certo che molti hanno dovuto sottoporsi all’esame del capello all’ultimo rinnovo, anche se l’infrazione era precedente all’entrata in vigore della norma. Quindi preparati e non rischiare. Un consiglio: nel caso tu debba rispondere anche in sede penale (come si potrebbe supporre avendo dovuto fare tre esami) procurati un buon avvocato per uscirne senza preoccupazioni. Meglio ancora se vai anche da un medico legale che dichiari per iscritto (e se richiesto si rechi al dibattito) che il tuo stato psicofisico è OK.
      In ogni caso porta pazienza.
      Un saluto

  10. Monica ha detto:

    Buongorno, da una settiana mi hanno ritirato la patente per 0.52 tasso alcool (di fronte a casa) stavo rientrando alle 24.00 dopo due prosecchi bevuti ad un copleanno. Considerato che generalmente a cena un paio di bicchieri di vino bianco li bevo quotidianamente, cosa posso aspettarmi dall’esame del capello?Premetto, ho 50 anni, prima infrazione,incensurata,capelli lunghi e tinti e non ho più toccato alcool con l’intenzione di non farlo fino alla decisione del prefetto.
    Ringrazio di cuore anticipatamente

    • Fabrizio Romano ha detto:

      Monica, mi spiace davvero. In molti Paesi 0,52 è un tasso accettabile. E anche qui potevano utilizzare un margine di tolleranza se non hai fatto manovre strane con l’auto. Considera comunque che il “paio di bicchieri di prosecco possono dare risultati diversi in momenti e condizioni diverse. Dipende quanto e cosa hai mangiato nel frattempo. Patate e farinacei assorbono un po’ e aiutano. Altre cose stimolano ulteriormente. Con 0,52 poteva bastare la pena amministrativa. Se ugualmente, e stranamente, devi andare incontro alla sospensione, credo che avrai già capito che è il minimo. Per l’esame del capello la tinta non è condizionante. All’esame servono due ciocche di 1,5 cm di lunghezza, e se possibile ne prendono 3 cm. Hai fatto bene a proporti di non bere più alcolici fino a quando non hai sistemato la questione. Almeno per non rischiare di essere fermata e risultare positiva.

      Se il tuo avvocato ha fatto ricorso al Prefetto questi potrebbe “sospendere” il ritiro della patente (potrebbe, dipende da Prefetto e dall’affabilità dell’Avv.). Tuttavia nel tuo caso dovrebbero restituirti ugualmente la patente dopo il primo esame. Ce ne fosse un altro è dopo sei mesi. Con gli attuali esami del capello risalgono all’assunzione di alcol a tre mesi prima, ma è ovvio che un alcolista che abusa quotidianamente verrà beccato, due prosecchi sono uso non abuso. Valori diversi.

      C’è però la questione Penale che viaggia in parallelo, e per questo ti serve comunque un avvocato. Se non hai mai beneficiato di condizionale e agevolazioni penali, se non risultano recidive tutto finirà facilmente lì. L’avvocato deve riuscire a evitarti la sanzione economica e la “bollatura” sul tabellario penale. Serviranno mesi, forse anni prima dell’udienza. Hai comunque i costi dell’avvocato e probabilmente del tribunale, ma è meglio per te tirarti fuori dal tabellario, Nel frattempo vivi normalmente, e spero bene.

      • Monica ha detto:

        Grazie infinite per avermi risposto ed in maniera assolutamente impeccabile.Ritengo anch’io che il ritiro della patente sia stato un pò eccessivo.Non ho un avvocato e non ho fatto ricorso, ho sbagliato e ne pago le conseguenze anche se vi giuro che è un inferno dover raggiungere il lavoro dovendo sempre ricorrere ad altri. Rinnovo i ringraziamenti e rimango in attesa della notifica che non è ancora arrivata.

        • Fabrizio Romano ha detto:

          Capita che ci voglia un po’ di tempo prima che arrivi. So di anche 3 mesi e più. La pena della mancanza di mobilità è allucinante. E ormai, per bloccare i recidivi, non è più nemmeno possibile risolvere con le mini car a noleggio.
          Comunque tienimi informato. Felice di esserti stato utile, Grazie. Un saluto

      • Monica ha detto:

        Ieri finalmente in commissione a Milano mi hanno data l’autorizzazione per ritirare la patente con sei mesi di validità SONO FELICISSIMAAAA esami sangue e capello perfettiiii sto uscendo da questo vortice e anche a detta dei medici 0.52 era possibile un pochino di tolleranza aspettando ancora un attimo prima di confermare il test.Vabbè sono comunque davvero contenta. Ragazzi attenti non mettetevi alla guida se avete bevuto è davvero un inferno Bacioni e grazie per i consigli.

  11. S. ha detto:

    Buongiorno,

    Hanno ritirato la patente a mio marito qualche giorno fa, tasso 0,87, ora,l’unica domanda che ci poniamo, appurato che farà l’esame del capello, è se verranno cercate, insieme all’alcool, anche sostanze stupefacenti (cannabinoidi).
    L’alcool non ci preoccupa, è stata davvero una serata e non è un’abitudine, nemmeno il vino a tavola.

    Grazie in anticipo per la risposta

    S.

    • Fabrizio Romano ha detto:

      Ciao Sarah. Se il ritiro della patente ha riguardato il tasso alcolico, la richiesta di esame del capello interessa in genere solo per risalire alla frequenza e quantità di uso di alcolici. Il kit stradale per alcol rileva solo alcol. Per altre sostanze ci sono kit appositi, ma poche pattuglie lo hanno in dotazione. Nel caso sia stato accompagnato in ospedale per l’esame del sangue, sul referto è segnato il tipo di esame eseguito. Dovrebbe essere siglata solo la casella Esame tasso alcolico. Altri test sono eseguiti su richiesta della pattuglia, ma solo se sussistono sospetti. Non accade che eseguano tutti i test come standard. Spesso inutile e troppo costoso.
      Avviso e invito sempre a rivolgersi da subito ad un avvocato, per evitare lungaggini, fare eventuale ricorso, riavere in attesa la patente ecc. Altrimenti la si può pagare più cara del previsto con burocrazie ecc.
      Un saluto e Auguri a tuo marito.

  12. La ha detto:

    Da quello che mi è stato comunicato e parlando direttamente col medico che effettuerà le analisi dell’ETG (capello) e CDT (sangue), e con persone nell’ambito delle commisioni mediche ho appreso che:
    – per quanto riguarda il CDT bisogna rimanere in astinenza completa di alcolici almeno 4 settimane, cosa già effettuata in passato e che trova corrispondenza anche su ciò che si trova online sull’argomento.
    – per quanto riguarda l’ETG risulta che, essendo legale bere, loro ricerchino una dipendenza sul consumo di alcol, quindi l’importante è nn bere ogni giorno nei 3 mesi oltre la soglia consentita, questo non significa l’astinenza totale ma bevendo,es. solo nel weekend, il test si dovrebbe passare tranquillamente senza problemi (con logicamente l’ultimo mese, per il sangue, da passare in totale astinenza) non capisco come mai su molti siti si parli di questa totale astinenza per l’ETG, mi può dare delucidazioni a riguardo?

    Inoltre online avevo trovato una tabella riassuntiva che indicava che l’ETG per la seconda fascia sia prevista solo per il primo controllo, mentre per i successivi (6 mesi, 1 anno) vi sia solo il CDT sul sangue.
    Diverso dovrebbe accadere, per chi ancora nell’iter dei rinnovi e avendone già effetuato 1 o 2 rinnovi etc. non abbia mai effettuato esame del capello (dato che magari il ritiro era avvenuto prima dell’introduzione della nuova normativa sull’ETG), in questo caso il capello viene effettuato pur non essendo il primo rinnovo.

    Mi può dare qualcuno chiarimenti a riguardo sui 2 argomenti.

    • Fabrizio Romano ha detto:

      Grazie innanzitutto per l’intervento. Da quella che è la mia esperienza non ho mai sentito che vengano esaguiti esame CDT e ETG contemporaneamente, sangue e capello nella stessa occasione. Da quando è entrato in vigore l’esame del capello nei presidi sanitari viene di regola effettuato sempre l’esame del capello. Vi erano state zone e province non prontamente attrezzate e partire in ritardo, ma ritengo che ormai sia standard ovunque.
      Dunque per i controlli è ormai standardizzato l’ETG capello. L’esame del sangue viene eseguito semmai in prima valutazione, quando il soggetto è portato im presidio ospedaliero accompagnato e su richiesta della Pubblica Sicurezza per riscontro veloce del tasso alcolemico. Nel successivo rito dei rinnovi, ripeto, ormai viene considerato l’esame del capello.

      Per quanto riguarda il periodo di astinenza, meglio lasciar perdere le tabelle, che viaggiano sui circa e pressapoco. E’ vero che che le commissioni mediche cerchino soprattutto di valutare un’eventuale dipendenza dall’alcol, ma se questa non è decisamente evidente e consolidata i margini di valutazione sono troppi. I macchinari per gli esami sono certo raffinatissimi. Potrebbero scaglionare la quantità di alcol assunta giorno per giorno negli ultimi tre mesi, ma hanno bisogni di lavorare su una base fissa, la quale non esiste. La capacità di assorbimento dell’alcol non è identico in ogni persona, ed è la variabile non considerabile dal solo esame ETG. Come puoi chiedere ai medici, per ottenere un risultato precisissimo ad personam servirebbero approfondimenti su un’intera scala di valori (condizioni fegato, eventuali hiv e infiammazioni epatiche, milza, pancreas, intero emocromo). Ecco perché molti parlano di totale astinenza, è più facile. Come media potrebbe andare bene il discorso di bere massimo una volta a settimana, senza mai superare la soglia 0,5, e niente in toto nell’ultimo mese. Meglio non fidarsi troppo. Tracce prolungate risalenti a più di un mese prima potrebbe essere mal viste da un medico di commissione molto rigido. Capelli corti mettono dubbi. C’è pure chi sottoposto a CDT per primo riscontro veloce, nel referto medico si è visto il risultato esame alle ore 22.30 ma per un esame effettuato alle 00.30.
      Spero di esserti stato d’aiuto. Un saluto
      Fabrizio

  13. Bianca ha detto:

    Nel caso in cui si risulti ‘positivi’ al primo testa, quindi non lo si passa, cosa succede?
    La patente non viene più ridata oppure si verrà sottoposti ad un altro test?
    Grazie in anticipo!

  14. Simone ha detto:

    Mi permetto una considerazione ricordadomi benissimo del mio stato d’ansia prima delle analisi. Vero verissimo è che se uno si fa 90 giorni di astinenza completa ( risparmia soldi) e gli esami ( etg e cdt)sicuro al 100% che li passi. Ma segnalo che per il CDT sono necessari 3 settimane di completa astinenza per l’etg in 90 giorni una volta la settimana si può anche bere tranquillamente qualche bicchiere di vino o della birra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.