Museo Bertone in saldo

PMA

Non si tratta di un autore qualunque, bensi dell'amministratore del sito.

Potrebbero interessarti anche...

10 risposte

  1. Giampaolo Farina Giampaolo Farina ha detto:

    Per fortuna che c’è l’obbligo di tenere tutte le vetture in Italia. Altrimenti chissà dove finivano.

  2. E nessuno farà niente x questo marchio glorioso della nostra storia. Come lambo e Ferrari nessuno. Ha mosso ciglia. Parlò x coloro che possono

  3. Angelo Gessi Angelo Gessi ha detto:

    E’ a rischio uno dei patrimoni più importanti nella storia dell’automobile italiana

  4. Carla Righi Carla Righi ha detto:

    Si buttano via così settantanove tra modelli di serie e prototipi. E nessuno fa niente?

  5. Stefano Nacimbene Stefano Nacimbene ha detto:

    Chissà dove andranno a finire

  6. Anna Arriva Anna Arriva ha detto:

    Non pensino di cautelarsi dettando le regole. Poi chi le compra fa quello che gli pare

  7. Francesco Partisani ha detto:

    Io l’ho visitata 3 anni fa e forse non era completa. Un patrimonio straordinario della progettualità italiana che non ha eguali. Sapere che tutto è andato in malora e che qualcuno che forse poteva fare qualcosa ora è in prima fila per consumare il “delitto” mette grande tristezza. Dove sono i mecenati delle grandi case automobilistiche, i musei dell’auto italiani in questo momento? Forse tutti in vacanza.

    • Fabrizio Romano ha detto:

      Ottimo che tu sia riuscito a visitarla. L’accaduto è il risultato di un lungo proceso di divizioni, framentazioni, scalate marketing a volte mercenarie per un marchio che dovrà, si spera, mantenere un valore indipendente.

  8. Mario Nascimbene Mario Nascimbene ha detto:

    E’ una fortuna che dovranno rimanere in Italia!

  9. Andrea Porta Andrea Porta ha detto:

    Tanti bei gioielli che devono rimanere in Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.